Libri e e-Book: da settembre gli sconti saranno fuorilegge? Forse…

 

Nei giorni scorsi mi è arrivata una mail dalla Bruno Editore in cui avvisava che da settembre non potrà più applicare sconti particolari in seguito alla legge Levi che mette dei rigidi paletti (in vigore dal 1° settembre).

Immagino l’avrai letta anche tu…

Non ti arriva la sua newsletter?

Puoi riceverla tranquillamente dal seguente link e scaricare qualche ebook gratuito

Ah dimenticavo, sono appena rientrato dal mio “ritiro forzato” che ha bloccato quasi tutto ciò che facevo per mesi…

Vedrò di prepararmi bene per l’autunno. 🙂

Tornando al tema

Poiché sembra che dal primo settembre questa legge renda illegali gli sconti superiori al 15% Bruno Editore ha deciso di applicare a tutti i suoi ebook un prezzo di 7,99€ fino a tale data.

Un mega sconto!

Se sei interessato ad argomenti quali: crescita personale, guadagno online, benessere, etc…

Approfittane ora!

Non troverai questi ebook a prezzi più bassi. Garantito.

Una semplice mossa di marketing?

Mi viene un dubbio: non è che questa sarà la solita mossa di marketing per vendere un po' di più in agosto, sfruttando il principio di scarsità e urgenza, o è da prendere sul serio?

Di certo centra anche un po’ di marketing eticamente “discutibile” ma, purtroppo per chi ama la lettura, pare che la legge dia davvero un giro di vite al settore dell’editoria:

dal primo settembre non sarà più possibile fare sconti superiori al 15% su tutti i libri se non in occasioni particolari, anche se non è detta l’ultima parola…

Per saperne di più puoi leggere questi due articoli:

Legge Levi, bloccati gli sconti anche agli eBook

Legge Levi: Ebook scontati entro un certo limite

E quindi cogli l’opportunità di risparmiare.

Solo fino fine agosto super sconto su tutti gli ebook

Ma a tuo avviso è giusto?

Un governo che si dichiara liberale fa una legge (delle tante) palesemente illiberale che, di fatto, va a colpire le fasce più deboli e un settore fondamentale quale è la cultura.

Già in Italia si legge poco figuriamoci ora…

Vero che qualche paletto va messo. Il mercato selvaggio, apparentemente, o meglio, solo nella fase iniziale favorisce l’utente più debole permettendogli di accedere a prodotti di qualità a prezzi scontatissimi.

Alla lunga però tutto va a vantaggio dei poteri forti, i grandi gruppi che fanno il “bello e cattivo” tempo…

E in seguito provoca una corsa al prezzo più basso, con la conseguenza che ci troviamo circondati da prodotti di bassa qualità, derivanti da un esasperato risparmio sulle materie prime e sulla mano d’opera.

Vedi ciò che è successo nel settore alimentare: hanno favorito l’espansione dei grandi centri commerciali e i piccoli negozi sono quasi spariti, ma alla fine chi ci ha veramente guadagnato?

Davvero pensi di mangiar meglio? Convinto tu…

Andando oltre, l’obiezione che faccio è: perché colpire proprio chi legge?

Tutti i grandi centri possono fare sconti di ogni genere, sottocosto etc….

Allora che senso ha questa legge? Qual è il suo vero scopo?

Vogliono davvero favorire l’ignoranza per avere maggiore controllo?

E poi perché in particolare gli ebook?

Se osservi bene la legge sembra fatta apposta per colpire maggiormente questo settore.

Forse perché possono facilmente essere autoprodotti e tolgono potere alle grandi case?

Oppure per disincentivare le vendite visto che non c’è nessuna crisi? 🙂

Insomma credo che il problema andrebbe affrontato da diversi punti di vista e comunque non è di semplice soluzione. L’argomento è molto complesso e per sviscerarlo non basterebbe un libro.

Io sono contro un mercato totalmente libero ma peggio è avere forti restrizioni che “strozzano” la libertà di manovra non favorendo certo la concorrenza deprimendo l’offerta a scapito dell’utente finale. La cultura è un settore particolare e fondamentale, qui c’è qualcosa che non mi torna…

Per concludere

Comunque vada Bruno Editore ha scelto di applicare uno sconto fino a fine agosto (dichiarato) del 73%. Quindi sarà possibile avere tutti gli ebook che ti interessano a soli 7,99 anziché 29,99. In realtà lo sconto medio è del 30%, circa, perché a prezzo pieno (29,99) non ho più visto vendere nulla da un pezzo.

Quindi questa è una semplice leva di marketing per incentivare le vendite estive, e da settembre credo troverà il modo (non semplice) di cambiare i prezzi e renderli comunque accessibili.

Resta il fatto che l’offerta è molto valida  (butta via un 30% di sconto…)e,  se nel catalogo ci sono titoli che ti interessano, ti consiglio vivamente di approfittarne ora perché i prezzi sono realmente bassi:

Tutto a 7,99 €

e comunque vada la legge a un prezzo inferiore non li troverai mai.

è possibile anche firmare e diffondere una petizione contro la legge

Ti auguro un buon ferragosto e una buona lettura estiva.

Dimmi che ne pensi… 😉

2 pensieri su “Libri e e-Book: da settembre gli sconti saranno fuorilegge? Forse…

  1. Sebastian

    Di certo in agosto molti avranno un BOOM di ordini. Personalmente ho appena ordinato 20 libri da Amazon al 40% di sconto MINIMO!

    D’altra parte questa legge è la solita stupidata degli stupidi politici italiani. Non mi espongo troppo perchè non capisco nulla di politica e nemmeno mi interessa ma sono sicuro all’80% che se Levi o chi per lui ha proposto questa legge è perchè da qualche parte ci prendeva soldi o aveva un qualche vantaggio.

    E’ ASSURDO! Io uso la libreria fisica solo per andare a sfogliare i libri e vedere i contenuti, poi prendo giù i nomi e me li vado a comprare su Amazon, questa legge è un impedimento alla libera impresa. Bha, disgustato!

    Ciao Marco! 🙂

    Rispondi
    1. Marco Autore articolo

      Ciao Sebastian!

      sono d’accordo con te sul fatto del politico….e anch’io considero in parte questa legge assurda però, come ho scritto nel post, occhio che il mercato selvaggio porta sempre a minor qualità.

      Sopravvivono i più forti economicamente e tutti gli altri si attaccano, in particolare i consumatori come me e te…

      Grazie del commento e comply per il tuo lavoro…. 😉

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + 20 =