E tu come partecipi al Giorno della Terra?

Domani è il 43° anniversario del Giorno della Terra, si svolge ogni anno il 22 aprile, più di un miliardo di persone prendono parte a questa manifestazione. In tutto il mondo, la gente, le comunità, le organizzazioni e i governi si fermano a riflettere sulla casa di tutti noi, Madre Terra, per capire come intervenire e proteggerla. Questa è un occasione speciale per esprimere le nostre preoccupazioni per il pianeta e, se ancora non lo hai fatto, iniziare ad agire sulle proprie abitudini con piccoli cambiamenti…

43° Giorno-della-Terra

Ricordo che avevo 15/16 anni (intorno all’ottanta) quando nel mio paese di origine, Bettola, già mi sembrava che il clima fosse impazzito. Bettola è un piccolo paesino a 400 metri slm, normalmente già dopo ferragosto iniziava a fare frescolino la sera e c’era da coprirsi. Pian piano, anno dopo anno, il maglioncino si è potuto lasciare da parte e iniziare a metterlo sempre più tardi. Ora fa quasi caldo fino a Novembre… A te sembra normale? Questo è ciò che succede ovunque, un riscaldamento globale che prima hanno tentato di negare e poi di attribuire alla normale evoluzione del pianeta. Ora è una certezza che sia dovuto a inquinamento e eccessi dell’uomo.

I danni che inquinamento e comportamenti criminali, di una parte che mette il business sopra ogni cosa, provocano sul cambiamento climatico sono devastanti e gli effetti si vedono ovunque basta tener gli occhi aperti, guardare, ascoltare…

Inondazioni sempre più frequenti, super-tempeste, frane, catastrofi di ogni genere, siccità, specie animali che si estinguono in modo anomalo, foreste che spariscono e via così… Desolante, per usare un eufemismo.

Purtroppo ancora molte persone non si rendono conto di quanto questo sia un problema che coinvolge tutti. Magari non riescono a vedere direttamente gli effetti catastrofici del cambiamento climatico, sentono la questione distante, come se non li riguardasse perché non la vivono direttamente. A parte che quando avviene uno sterminio, anche se non ti riguarda in modo diretto, non si può far finta di niente, i danni che creiamo al pianeta che ci ospita coinvolgono tutti noi e soprattutto i nostri figli…i tuoi figli.

Earth Day 2013

Ognuno dovrebbe fare la sua piccola parte per rendere migliore il mondo in cui viviamo e, per fortuna, questo da qualche anno sta avvenendo. Infatti le persone si stanno sensibilizzando sempre più, hanno iniziato a capire e partecipare. Crescono gli imprenditori che orientano le proprie aziende su un’economia verde. Sempre più progettisti, ingegneri, inventori, cercano di far nascere nuove tecnologie pulite del futuro. Tanti si attivano e si battono perché vengano introdotte leggi a protezione del pianeta, molti di noi già nella vita di tutti i giorni adottano uno stile di vita sostenibile.

Tutto questo non basta però, c’è bisogno anche di te, c’è bisogno di tutti! Ricorda, non devi sconvolgere la tua vita, puoi iniziare con piccoli gesti quotidiani… 😉

Di seguito, come sempre, ti propongo gli eco-consigli del WWF

Provaci, non è difficile, dà il tuo piccolo contributo con un’azione green. Se proprio non credi sia importante per la terra (e chi ci abita) consideralo un modo per risparmiare.

Il cambiamento inizia da te: http://www.iniziadate.it/

Comunica la tua azione: http://www.giornatamondialedellaterra.it/terra/?page_id=999

Il sito Earth Day Network: http://www.earthday.org/

Earth Day Italia: http://www.earthdayitalia.com/

Inoltre Earth Day Italia organizza come sempre un grande concerto, con nomi, più o meno, noti del panorama musicale italiano e internazionale, quest’anno è a Milano. Tutto il ricavato andrà a sostenere il progetto ambientalista Earth Day Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 1 =